Dove tutto inizia: l’anello di fidanzamento

Il vero e proprio countdown del matrimonio inizia dall’anello di fidanzamento di diamanti.

Il diamante è l’unica pietra ad avere sia la lucentezza diamantina sia ad essere la più dura nella Scala di Mohs.

Il suo prezzo varia in relazione alla combinazione di colore e purezza, data una certa caratura e taglio; ovviamente in aggiunta alla montatura che si sceglie.

E’ proprio la combinazione tra il numero dei diamanti e il tipo di montatura ( solitario, trilogy, fedina, pavè..) che rende unico il proprio regalo, insieme ovviamente ad un bel bouquet di fiori.

Per gli anelli di diamanti non è così semplice parlare di prezzi, in quanto è strettamente legato alle 4 C del diamante: peso, colore, purezza e taglio. A dimostrazione dell’investimento effettuato, esistono i certificati di garanzia, con indicata la descrizione del gioiello con il titolo del metallo, la qualità e caratura dei diamanti, rilasciati da istituti qualificati come IGI, GIA, HRD.

Il solitario è l’anello più richiesto per accompagnare la fatidica frase per promessa di matrimonio.

L’eternelle o riviere, un anello dove si susseguono diamanti, è spesso usata anche come fede o ferma fede.

Gli anelli con più diamanti invece vengono regalati simboleggiando l’amore di ieri, oggi, domani e per sempre.

Tuttavia, oggi la tendenza del mercato si sta spostando verso un gioiello artigianale personalizzate, magari con una frase o una data.

Lascia un Commento