Il lancio del bouquet: dalla tradizione ai giorni nostri

Lancio del Bouquet: Origini storiche!

Storicamente ad essere lanciato non era il bouquet, ma un lembo dell’abito da sposa.

Si ha notizia dei primi fiori lanciati nei matrimoni arabi e più precisamente a quelli dell’impero Ottomano. Più di 400 anni fa in Turchia, le donne erano solite adornare la sposa con corone di fiori d’arancio e sempre con questi veniva realizzato il bouquet che simboleggiava la promessa di matrimonio.

I fiori d’arancio infatti, rappresentano la richiesta della mano della sposa da parte dello sposo.

Da qui il significato del rito, che prevede l’amica della sposa, ancora nubile, alla quale verrà donato il bouquet, sarà prossima al matrimonio.

bouquet lancio wombo wedding

Chi sceglie il bouquet? Lo sposo o la sposa?

Secondo il galateo del matrimonio, il bouquet dovrebbe essere scelto ed acquistato dallo sposo e sarà sempre lui a consegnarlo personalmente o a farlo recapitare alla sposa, come suo ultimo regalo prima delle nozze.

Oggi, per la maggior parte dei casi, sono invece le spose a scegliere il proprio bouquet perché sempre di più va realizzato in linea con l’abito ed il tema matrimoniale scelto.

lancio del bouquet wombo wedding

Il timing del lancio del bouquet e la tradizione nel Sud Italia

Anche nel lancio del bouquet il timing è fondamentale. Che avvenga a metà ricevimento, o dopo il taglio della torta, l’importante è che non avvenga mai subito dopo la cerimonia – a meno che non si abbia un secondo bouquet con cui passare il resto del tempo a ricevimento.

Infatti è importante che la sposa arrivi alla location della festa con il bouquet.

Nel Sud Italia, ma più in generale in tutto il nostro paese, vige anche una tradizione, attualmente quasi in disuso, che al lancio del bouquet preferisce il dono dello stesso all’invitata più anziana o alla suocera.

Lascia un Commento